.

.
Elsa, Petroceltic, Abruzzo - una piccola Ombrina che cresce

Sunday, April 11, 2010

No petrolizzazione - 18 aprile 2010 - San Vito Marina



Venerdi' 16 Aprile insegnero' la mia classe di analisi matematica 1 e dopo qualche ora prendero' un aereo per venire in Italia. Domenica 18 Aprile 2010 c'e' la manifestazione regionale per dire no all'Abruzzo Petrolizzato a cui tutti sono invitati.

E' importante la partecipazione - DI TUTTI - e spero che saremo tanti, educati ma determinati nell'affermare il nostro affetto per la nostra regione e la nostra determinazione nel salvare l'Abruzzo dalle grinfie di ENI, Northern Petroleum, Vega Oil, Mediterranean Oil and Gas, Petroceltic, Forest Oil, Cygam Gas, Shell e compagnia bella.

E' questa l'ora di fare tutto il possibile per essere presenti.

Serve per dare un segnale ai petrolieri, serve per dare un segnale alla classe politica che NON CI DEVE NEMMENO PENSARE AL COMPROMESSO CON "BIG OIL", serve per noi stessi, per un giorno rigirarsi indietro e dire: ho fatto la mia parte e non ho delegato a nessuno la difesa del mio territorio, serve per i giovani, per dare loro qualcosa da sognare, da amare, da credere per il futuro.

Io restero' per tre giorni. Sono 15 ore di volo all'andata e 15 al ritorno, con 9 ore di fuso orario in mezzo. L'ho gia' fatto altre volte e so che questo viaggio sara' una gran fatica fisica. Ma sono contenta di poter venire in Italia a dire, ancora una volta, no all'Abruzzo petrolifero. Lo faccio con affetto, con convinzione e senza paura di dare pane al pane e di dire cio' che penso.

Sono settimane che le associazioni locali abruzzesi, guidati da Emilio Caravaggio, stanno organizzando questo evento. E' sempre difficile mettere d'accordo tante persone, organizzare un evento che vuole essere grande, di risalto, accontentare il piu' possibile le esigenze di tutti e qualche volta saper dire di no.

Dietro al 18 aprile 2010 c'e' un sacco di lavoro. Spero che tutti ce ne rendiamo conto e che onoriamo l'impegno profuso da organizzazioni ed attivisti, con la nostra presenza fisica.

La manifestazione e' della gente e per la gente. E' in rispetto delle nostre tradizioni e delle generazioni passate, ed allo stesso tempo un atto di amore per quelle future a cui vogliamo lasciare un Abruzzo migliore, piu' sano e spetrolizzato.

7 comments:

hermes pittelli said...

Wonder Woman!

il tuo amore per l'ABruzzo è mirabile. speriamo sia anche propedeutico, didascalico, terapeutico.

La manifestazione a San Salvo rappresenterà una bella cartina di tornasole. Per la politica locale, ma non solo.

supertramp said...

No al petrolio, domenica prossima la mobilitazione di EmergenzaAmbiente

Il ritrovo è presso il piazzale dell’ex stazione ferroviaria di San Vito-Lanciano alle 15.
Per l’occasione verrà organizzato un treno speciale della Sangritana, che partirà da Pineto alle 13.55 ed arriverà a San Vito alle ore 14.45 (ritorno alle 20, fermate a tutte le stazioni).

fonte:
http://www.primadanoi.it/notizie/25946-No-al-petrolio-domenica-prossima-la-mobilitazione-di-EmergenzaAmbiente#comment51699

hermes said...

Rettifica:

chiaramento volevo dire San Vito e non San Salvo, come ho scritto per errore nella fretta.

Stavo andando alla presentazione di un libro edito stranamente da Rizzoli, 'Così ci uccidono'; nel quale si raccontano un bel po' delle schifezze che l'industria con la connivenza della politica ha combinato in italia in questi decenni.

così, tanto per cominciare bene la settimana.

maria rita said...

grazie hermes - ma e' SAN VITO non SAN SALVO. Visto che sei friulano, ti perdoniamo! faccio del mio meglio...

Anonymous said...

MR domenica 18 siamo tutti con te.Grazie in anticipo.E'veramente lodevole il tuo amore per l'abruzzo.I see you on Sunday in San Vito JOHn

Anonymous said...

E' bello vedere che tutti si stanno preoccupando per questo evento ,
proprio tutti.
Credo sarà una cosa ben riuscita.

Io ci sarò,
anche perchè diurerà eh eh.

Malgrado il sonno per la nottata di lavoro, ci sarò.


Nicola

Anonymous said...

Maria Rita, ti aspettiamo! spero che questa faticaccia-l'ennesima- non ti stanchi troppo, andare e tornare in 4gg. non è uno scherzo, se pensi che c'è gente che non è manco disposta a fare pochi chilometri.
Non immagini quanta gente è felice che tu ci possa essere.
Un super abbraccio
Fabrizia